PRIMA DI TUTTO CERCARE

prima di tutto cercare

prima di tutto cercare

Saper distinguere tra le cose necessarie e quelle essenziali… Si può correre tutta la vita dietro le cose necessarie e lasciar da parte l’ESSENZIALE/ INDISPENSABILE. Questo non grida, le altre sì.

don M. Dho, monaco

 

Uomini “diversi” per età, cultura, razza, religione.. si ritrovano abitualmente per cercare e perseguire insieme queste PRIORITA’ che ci accomunano.

Ci sarai anche tu?

Casa – Lavoro – Salute – Dignità e Libertà – Amore condiviso – Risorse sufficienti – Partecipazione – Ideali altri – Fede “congeniale” alla domanda… Non sono già di per sé motivi forti e concreti per ritrovarci in un gruppo e coinvolgerci in un percorso di concreta “ricerca della Sua Giustizia”?

Cos’è “ESSENZIALE”/ “INDISPENSABILE” per “vivere in pace”?

  1. Hai un tetto, casa, rifugio?
  2. Hai un pane in tavola, frutto di dignitoso lavoro? Puoi e sai riposare?
  3. Hai salute fisica? Puoi curarla in caso di malessere?
  4. Hai un ABC di istruzione per capire, capirti ed essere capito?
  5. Hai una dignità riconosciuta, con diritti e doveri, uguali per tutti?
  6. Hai e sai donare affetto, fedele, pulito e condiviso?
  7. Hai quattro soldi (non di più) per un’emergenza?
  8. Hai un gruppo, una comunità di riferimento e partecipazione?
  9. Hai un ideale? Per chi e per cosa vivi? Servi a qualcuno o solo a te stesso?
  10. Consideri Essenziale anche una Fede? Ma “quale”? Un.. “dio a modo mio”, o un Dio “che ha creato e vuole l’UOMO a SUA MISURA”?

Non è questo “ESSENZIALE/INDISPENSABILE”… quel “REGNO”, quella “GIUSTIZIA”, quella “VOLONTA’ del PADRE” che Gesù invita a cercare PRIMADITUTTO, con la promessa che il resto verrà”? (Mt 6,33)

             Attenzione!

  • Se hai di più, sei “a rischio”… Rischio di non capire niente della vita, di non “entrare nel Regno”, di non essere “beato”, felice e in pace.
  • Se non hai o hai di meno, non devi darti pace, devi aver “fame e sete” dell'”essenziale” raggiunto e condiviso da TUTTI e con TUTTI.
  • Se la cosa convince e fa bene a te, perché non tentare di “far gruppo” con altri del tuo ambiente e costruire con loro un INDISPENSABILE per tutti?